Un Blog avvinato

Vitovska 2019 Rado Kocjancic: Beva instancabile

Vitovska 2019 Rado Kocjancic: Beva instancabile

in Wine Notes Di

Review

Vista
8.9/10
Olfatto
8/10
Gusto
9.3/10
Intensità
9.1/10
Coerenza
9.5/10
Prezzo
9.6/10
Overrall
9.1/10

La Vitovska 2019 di Rado Kocjancic è una piccola chicca. È uno di quei vini “di confine” da scoprire e che, senza troppe esitazioni, dovrebbero avere uno spazio nelle carte dei vini e nelle mescite dei wine bar. La grande forza di questa Vitovska si trova nella bevibilità: una beva davvero instancabile supportata da tanta freschezza. È un vino secco e verticale, che non manca – nel sorso – di polpa.

In quella terra tra la Slovenia e l’Italia, dove passano i confini nazionali ma che di fatto è molto più anarchica e libera di quello che si può pensare, si trovano le vigne da cui nasce questa sorprendente Vitovska.

La bellezza di questo vitigno, forse, è merito di questo territorio di contrapposizioni.

Vitovska 2019 Rado Kocjancic (tappo a vite)

Nel calice si ritrova uno stile elegante e pulito, ma anche un qualcosa di non convenzionale.

Macerazione sulle bucce di un solo giorno, vinificazione e affinamento sui propri lieviti prima in acciaio e poi in legno.

Un vino interessante già dal bel colore giallo paglierino, dai riflessi dorati. Il profumo è praticamente il suo passaporto, e il timbro è quello dei suoli scarichi (in questo caso carsici/istriani).

Non c’è quindi la spinta esuberante di profumi clamorosi, anzi proprio l’opposto: la pacatezza e la tranquillità, la flemma che è propria degli abitanti di quel triangolo d’Europa.

Si ritrova anche l’onestà dei vignaioli che riescono a imbottigliare la bellezza struggente di quelle colline, a volte italiane e a volte slovene.

Indubbiamente si può parlare di mineralità, un elemento centrale che accompagna sensazioni di morbidezza che accentuano note di fiori appassiti.  E ancora: tocchi di erbe, da tisana.

Andando oltre la coerenza naso/bocca, in una beva morbida e fresca, piuttosto piena, troviamo la polpa matura di una pera bianca.

Si arriva a metà bottiglia senza accorgersene. Un vino dall’alta digeribilità.

Gli ultimi da Wine Notes

Torna Su