Un Blog avvinato

Sperella 2019 Bellafonte Radio Bottiglia

Sperella 2019 Tenuta Bellafonte e il Montefalco Bianco

in Wine Notes Di

Review

Vista
9.5/10
Olfatto
8.9/10
Gusto
8.9/10
Intensità
8.9/10
Coerenza
8.9/10
Prezzo
9.5/10
Overrall
9.1/10

Sperella 2019 di Tenuta Bellafonte, è un vino bianco umbro sorprendente che nasce in una zona notoriamente devota ai vini rossi importanti, come il Sagrantino, e dove si trovano altri vini a bacca bianca dalle identità decisamente più nitide e allo stesso tempo sicuramente più determinati ad emergere. Sperella esce infatti come “Montefalco Bianco Doc” e, andando dritto al punto, mi chiedo se questa doc funzioni o meno. In altre parole: riesce a conquistarsi un degno spazio commerciale in mezzo al  Grechetto di Montefalco e al Trebbiano Spoletino? E perché questa doc non viene “spinta” a dovere? Ragionamenti a parte, secondo me Sperella 2019 è davvero un vino ben riuscito.

Dal mio blocco note – Succoso e pronto per qualsiasi occasione. È un vino di grande equilibrio e, per fortuna, non imbrigliato dal lavoro dall’enologo di turno, mantiene così una sua identità. Nel calice si mostra con un colore molto bello: un paglierino luminoso dai riflessi dorati. C’è una grande coerenza naso/bocca, la palette gustativa è tutta sulle note agrumate, che tendono verso il dolce. C’è quindi tanta arancia bionda. Non mancano però al naso note di fiori bianchi e tocchi leggeri di frutti tropicali. L’acidità è assolutamente ben bilanciata e corre parallela a una bella sapidità. Si riscontra una chiara traccia di mineralità, buona quindi l’espressione del terroir. In poche parole è una bottiglia che metto nella cerchia dei vini che fanno da pacifico punto di incontro tra gli appartenenti alla tribù dei vini naturali e quelli della “fazione” opposta, cioè gli appartenenti al clan dei vini più classicisti. Per quanto concerne il lato gastronomico, ho abbinato Sperella 2019 al pesce in pastella (fa anche rima): risultato perfetto!

Rapide note tecniche – Dovrebbe trattarsi di Trebbiano Spoletino, non capisco se con l’aggiunta di Grechetto, uso il condizionale, e tutte le precauzioni del caso, perché  sulla parte relativa ai vitigni la scheda tecnica di Sperella 2019 non fornisce risposta. D’altronde il disciplinare del Montefalco Bianco Doc, leggendo la Gazzetta Ufficiale, non è proprio chiarissimo*. Invece Bellafonte è precisissima sul numero di bottiglie di Sperella 2019 prodotte: 8.276. La zona di produzione è Torre del Colle nel comune di Bevagna (Umbria). Le vigne sorgono su terreni composti da argilla alternata a formazioni marnose e arenacee. Fermentazione spontanea solo con lieviti autoctoni, maturazione di 5 mesi in acciaio e nessuna filtrazione.

Prezzo di cantina 12 euro.

*Il Montefalco Bianco DOC dovrà essere rivendicato con una base ampelografica composta da Trebbiano Spoletino non inferiore al 50%;
Lascia un tuo commento

Gli ultimi da Wine Notes

Torna Su