Descrizione vino Rioja Reserva 2013 Marqués de Riscal. La recensione

Rioja Reserva 2013 Marqués de Riscal: Austero e lucente

1 min read

Review

Vista
9.6/10
Olfatto
9.6/10
Gusto
9.5/10
Intensità
9.7/10
Coerenza
10/10
Prezzo
9.8/10
Overall
9.7/10

Era giunta l’ora di stappare il Rioja Reserva 2013 Marqués de Riscal. Una bottiglia che mi portavo dietro da diversi traslochi, e a dieci anni dalla vendemmia mi è sembrato il momento giusto di tirarle il collo. Lo stappo non è stato dei migliori, il tappo era fragile e il cavatappi non riusciva a fare il suo dovere (sarebbero servite le lamelle). Poi il vino è stato quindi filtrato, messo in un decanter e… wow!

Rioja Reserva 2013 Marqués de Riscal: Recensione

Rubino con sfumature tendenti al granato. Naso potentissimo, intensissimo, conturbante. Inarrestabile. Ribes e mirtilli coperti da profumi d’incenso a manetta. Il vino si rivela subito per il carattere austero in tutta la sua potenza. È un Rioja Reserva 2013 invecchiato per 10 anni, ci aspettavamo un vinone e siamo stati accontentati.

Il legno è assolutamente una componente dominante di questo vino, ma è come la Sagrada Família a Barcellona: spicca ma ci sta, e non se ne può fare meno. All’olfatto si avvertono dei delicati tocchi di funghi bianchi. È un naso d’oro ed è un vino assolutamente di luce. Opulento, ricco, ma assolutamente non seduto.

Il palato è finissimo, il tannino è maturo al millimetro. Si potrebbe parlare di “tannino bianco”: perché è perfettamente levigato dall’azione del tempo ed è ancora capace di raccontare l’identità del blend autoctono: Tempranillo, Graciano e Mazuelo.

Questo è un vino che sa di tradizione, sa d’Europa, di radici antiche. Di storia ma anche di voglia di futuro (avete visto la cantina di Marqués de Riscal?).

Nel calice si avverte ancora tanta vitalità, una veemenza incontenibile. L’acidità è assolutamente presente, fa pensare a un ulteriore invecchiamento di altri 10 anni.

La beva è scorrevolissima. Buona la lunghezza. Un vino che oggi sta in una splendida forma, ancora ben lontano dai toni scuri e crepuscolari.

P.s.

La sera seguente ho notato che un po’ di Rioja Reserva 2013 Marqués de Riscal era rimasto nel decanter sul davanzale della finestra della cucina. Non ci ho pensato molto e ho versato il rimasuglio nel calice. Che dire? Aveva lo stesso smalto della serata precedente. Coerenza: 10/10.

Sommelier professionista. Fondatore di RadioBottiglia.com. Fondatore di TheRomanPost.com e autore di The Roman Book (2023). Vive con una gattina che si chiama Malvasia e un labrador chocolate che si chiama Barolo.

Gli ultimi da Wine Notes