Un Blog avvinato

Prosecco Rosé

Svolta storica: arriva l’OK per il Prosecco Rosé

in Wine World Di

Siamo di fronte a una svolta epocale: si farà il Prosecco Rosé, lo ha deciso il Consorzio del Prosecco Doc. Si aspettava da tanto tempo, poi l’approvazione è arrivata all’improvviso martedì 21 maggio e ancora non è passata attraverso gli organi di stampa “main stream”. Se ne parla – per ora – solo in qualche gruppo di enoappassionati social e già sta dividendo, come uno spartiacque, chi è a favore e chi è contro.

Anche il Prosecco si tingerà di rosa dunque, qualcosa che fino a ieri non era possibile perché per farlo era necessario che nell’uvaggio fosse presente almeno una varietà a bacca rossa. E il disciplinare non lo consentiva, infatti il Prosecco accettava solamente le uve a bacca bianca, e principalmente il vitigno Glera.

La svolta con l’approvazione del Pinot Nero

L’uva che entrerà a far parte dei disciplinari da ora in poi sarà il Pinot Nero, proprio come le bollicine più famose del mondo, quelle dello Champagne.

Vengono così accontentate le pressanti richieste del mercato globale. Cioè in particolare quelle degli americani, come aveva dimostrato anche una recente ricerca Nomisma Wine Monitor, secondo la quale il 74% dei consumatori USA pensava di aver già visto in commercio il Prosecco Rosé (quasi la metà degli intervistati ritiene addirittura di averlo assaggiato). Non solo, anche un italiano su due sarebbe convinto della sua esistenza.

Prosecco spumante rosé millesimato”, ecco il nome deciso dal Consorzio per il nuovo vino.

Il disciplinare prevede che una bottiglia potrà contenere dal 10 al 15% di Pinot Nero vinificato in rosso.

In realtà già molti produttori di Prosecco Doc hanno in catalogo uno spumante rosato che però, fino ad oggi, non poteva avere la denominazione.

“Il Consorzio stima che nel 2019 saranno prodotte 480 milioni di bottiglie di Prosecco Doc – si legge in una nota-. Il rosè darà ulteriore impulso alle vendite perché la corsa dei rosati sui mercati internazionali è incessante: Wine Monitor Nomisma rileva che solo in America negli ultimi quattro anni le vendite sono salite del 320%”.

[Fonte Federvini]

Commenta

Richieste di rettifica, consigli o inviti? Scrivici a info@radiobottiglia.com. // Rectification requests, advices or invitations? Write us at info@radiobottiglia.com

Gli ultimi da Wine World

Torna Su
Inline
Inline