Un Blog avvinato

Politici al Vinitaly

Io non sono un autarchico, sono: Un Cagacazzi!

in La Domenica Autarchica Di

Tutti gli anni la solita storia, prenoto l’albergo, compro il biglietto, fisso appuntamenti con amici e colleghi che non vedo da anni e poi come tutti gli anni mi assalgono i dubbi.

Tutti s’incazzano perché gli ho dato buca, soldi buttati nel cesso per biglietti e prenotazioni e anche quest’anno il Vinitaly e company lo saluto col dito medio.

Non sono più per me queste manifestazioni, da ragazzo non vedevo l’ora e adesso mi viene la tachicardia al solo pensiero.

Eppure amo questo mondo, il mondo del vino…ma c’è un “ma” ed è un “ma” grande, non è più il vino il protagonista di questa manifestazione negli ultimi anni ma tutto quello che gli si muove intorno.

“Spiacere è un piacere ed io amo essere odiato”….così dice Cyrano de Bergerac e probabilmente ad una parte di me questa frase piace molto, in effetti devo trovare sempre qualcosa che non va bene in tutto e se sto sul cazzo a qualcuno bisogna dargliene atto:
Ha ragione!

Buon Vinitaly a tutti e:

No, veramente non…non mi va. Ho anche un mezzo appuntamento al bar con gli altri. Senti, ma che tipo di festa è? Non è che alle dieci state tutti a ballare i girotondi ed io sto buttato in un angolo…no. Ah no, se si balla non vengo. No, allora non vengo. Che dici vengo?. Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto, così, vicino a una finestra, di profilo, in controluce. Voi mi fate “Michele vieni di là con noi, dai” ed io “andate, andate, vi raggiungo dopo”. Vengo, ci vediamo là. No, non mi va, non vengo.

Commenta

Gli ultimi da La Domenica Autarchica

Padri e Figli

Nel mondo del vino e come in tutte le forme d’arte difficilmente
Torna Su
Inline
Inline