Un Blog avvinato

Mitterberg Weiss ‘Trias’ Niedrist 2019: Il preludio della Neve

Mitterberg Weiss ‘Trias’ Niedrist 2018: Il preludio della Neve

in Wine Notes Di

Review

Vista
9.5/10
Olfatto
8.8/10
Gusto
9.4/10
Intensità
9.4/10
Corenza
9.5/10
Prezzo
9.2/10
Overrall
9.3/10

Il Mitterberg Weiss ‘Trias’ di Niedrist 2018 è un ottimo vino bianco potente e raffinato, da stappare durante i climi freddi, quindi è perfetto in questi giorni. Un vino da “preludio della neve”. Una bottiglia che raccoglie la pulizia e lo stile austero degli altoatesini, ma anche una classe ed una eleganza da standard internazionali. È una matrimoniale in un grand hotel. Un comodo e profumato letto king-size sul quale tuffarsi.

Colore giallo paglierino con riflessi dorati.

Da non servire troppo freddo. Al naso: note di pera, banana, profumi di fiori bianchi e vaniglia, e con tocchi quasi fumé. In bocca: accenni di mela dalla buccia gialla.

Il palato è consistente ma allo stesso tempo la beva si rivela molto morbida, quasi cremosa. Un vino che nonostante i passaggi in legno rimane armonico ed equilibrato.

Il punto di equilibrio in particolare è perfetto, tra l’acidità e la morbidezza dovuta dall’utilizzo delle fecce fini.

La scheda tecnica dichiara: Chardonnay (in gran parte), Petit Manseng, Incrocio Manzoni. Uve che provengono da vigne poste su terreni calcarei (Appiano Monte) e su suoli costituiti da porfido con depositi morenici acidi (Cornaiano). La vendemmia avviene rigorosamente a mano. Per lo Chardonnay si effettua una la fermentazione alcolica e malolattica in barriques e tonneaux (500 l); invece l’Incrocio Manzoni e il Petit Manseng fermentano in acciaio. Il vino matura poi sui lieviti fini per 8 mesi. La stabilizzazione avviene con il freddo invernale, e si conclude il processo di vinificazione con una leggera filtrazione, prima dell’imbottigliamento.

Il gusto è davvero poco “millennial”, ma indubbiamente è un ottimo vino. Una esperienza davvero felice.

Gli ultimi da Wine Notes

Torna Su