Un Blog avvinato

Maternigo 2016 di Tedeschi: match di stagione perfetto 2016

Maternigo 2016 di Tedeschi per l’apice dell’autunno

in Wine Notes Di

Maternigo 2016 Valpolicella Doc Superiore di Tedeschi è il vino di questa settimana. In realtà avevo già pensato di proporlo circa 5/6 mesi fa. Si tratta di un abbinamento stagionale fantastico, da bere sul divano accanto al caldo di un termosifone o meglio di un camino (beato chi ce l’ha!).  Maternigo è un ottimo rosso di fascia media e non mi riferisco al prezzo, ma proprio a come il vino si presenta al calice. Mi spiego meglio: è il vero anello mancante tra la bevibilità di un Valpolicella e l’opulenza di un Amarone. Infatti, non a caso, si tratta di Valpolicella Superiore, e attenzione: non si tratta di un Ripasso.

Grande qualità, raffinatissima tessitura tannica. Sembra vestito di un aristocratico tweed. Mi sorprendo del ricordo che conservo ancora, di quando ho assaggiato questo vino durante una delle mie prime degustazioni online. (Certamente rimpiango la bottiglia, non queste ultime, anche se ammetto che siano molto comode e pratiche).

Qualche appunto direttamente dal mio blocco note: È la dimostrazione di come si può essere “rivoluzionari” pur rimanendo veramente molto saldi alla tradizione. Perché si può proporre qualcosa di nuovo, rimanendo pienamente nei canoni stilistici di una zona, in questo caso della Valpolicella. Si tratta di un vino sorprendente. Un vino muscoloso ma elegante. Un binomio mai facile. Foglia di tè, profumi buoni di fiori ben essiccati, che rivestono la sostanza di una frutta rossa perfettamente matura. Sarebbe facile pensare quindi a un Valpolicella Ripasso. Eppure non è così. È un Valpolicella Superiore straordinario. Queste note appena elencate sono dovute a una vendemmia tardiva. Per questo ho scritto “rivoluzionario ma tradizionale”! È un bellissimo vino, caldo. Molto romantico, come una passeggiata, mano nella mano, in un bosco a Novembre.

Dettaglio Vigna Maternigo
Dettaglio Vigna / Maternigo

Qualche nota tecnica su Maternigo 2016 di Tedeschi ― Si tratta di un blend di 40% Corvina, 40% Corvinone, 20% Rondinella. Le uve provengono da viti che si sviluppano su marne bianche e gialle calcaree di origine morenica a 400m slm. La vendemmia svolge un ruolo importante, che caratterizza il vino, e avviene a metà/fine ottobre, dopo surmaturazione delle uve in pianta. Affinamento in botti di rovere di Slavonia (20/25 hl): 14 mesi. Affinamento in bottiglia per 6 mesi. Il volume alcolico riportato in etichetta è del 15%, ma questo non pregiudica affatto la facilità di beva.

Prezzo online: intorno ai 20 euro.

P.s.
Molto consigliato anche l’Amarone Marne 180 (2016) della stessa azienda (…Natale si avvicina!).
Lascia un tuo commento

Gli ultimi da Wine Notes

Torna Su