Un Blog avvinato

Domodimonti

Domodimonti: “La Cantina Invisibile”

in Wine World Di

Siamo nelle Marche, nel Comune di Montefiore Dell’Aso, uno di quei teatri naturali che grazie alla loro storia racchiudono una straordinaria bellezza, fatta di valori e di persone. Domodimonti srl, tra le colline di Offida, è una Società Agricola che si pone l’obiettivo di valorizzare lo straordinario potenziale di questa terra, producendo vini in armonia con la natura. Per questo, in una regione meravigliosa come le Marche e assecondando la passione di chi ha voluto fondare questa cantina, vogliamo produrre vini autentici.Volevamo produrre un vino che avremmo bevuto con la nostra famiglia e condiviso con gli amici, volevamo produrlo nelle Marche dove siamo nati. Ci sarebbe piaciuto avere una cantina che rispettasse la sua terra e quindi anche le nostre radici. È scavata nella collina per non deturpare le linee del paesaggio e abbiamo puntato da subito sul biologico e sul fotovoltaico. Quando un giorno ci siamo ritrovati a produrre un numero di bottiglie troppo più grande rispetto a quelle che potevamo bere, esattamente in quel momento, è nata la Domodimonti che oggi conoscete voi e che noi siamo felici di condividere.”

Francesco e Marisa Bellini, La Proprietà di Domodimonti Srl

Domodimonti

Tutto nasce nel 2003, quando i coniugi Francesco e Marisa Bellini s’innamorano di queste terre in una delle loro trasferte in Italia dal Canada, dove vivono. Le loro famiglie affondano le radici in questa terra e la tentazione di creare un luogo che potesse valorizzarla nella sua vocazione più importante, avendo cura della loro memoria, si è trasformata in un investimento di assoluta importanza. Nel pieno rispetto del paesaggio, la struttura non è stata costruita in superficie, ma ricavata all’interno della collina su cui sorge rispettandone le linee. Questo la rende quasi invisibile a volerla scorgere dalle colline vicine e negli ettari di terra coltivati a vite che gli appartengono, si è data espressione soprattutto a vitigni autoctoni come Passerina, Pecorino e Montepulciano, accompagnati da due internazionali di grande potenziale come Merlot e Petit Verdot.
La bottaia, che conta circa 140 barrique e 19 tonneaux, è stata concepita per essere un vero anfiteatro naturale in cui far riposare, ammirandone l’affinamento, il frutto del loro lavoro.
Oggi Domodimonti produce sette etichette. Due bianchi fermi, uno spumante e quattro rossi, la cui storia di ognuno è legata a un aneddoto di famiglia.

Le Marche sono una regione meravigliosa, vocata storicamente a un concetto di cultura molto ampio. Passiamo dai suoi borghi meravigliosi e le sue università secolari, dai teatri e le accademie di musica, agli scenari naturali che tra mare, monti e colline, ci restituiscono la possibilità di produrre vini eccellenti. Noi siamo il frutto di ciò che rispettiamo ogni giorno e Amore per la nostra terra non è solo uno slogan, ma una filosofia di vita.”

Riccardo Capanna, Vice Presidente di Domodimonti Srl

La filosofia di investimento si basa su tre principi cardine: Sostenibilità ambientale, Purezza organica e Innovazione tecnologica.

SOSTENIBILITÀ
Grazie alla ferma volontà del Dott. Bellini, coerente al rispetto per l’ambiente, uno degli sforzi maggiori è stato portato avanti per garantire alla cantina una sostenibilità energetica al 100%. Un obiettivo raggiunto e certificato grazie al fotovoltaico, che ha reso l’intera produzione Domodimonti totalmente sostenibile attraverso energia rinnovabile. In aggiunta, per estrema cautela verso la propria terra, tutte le acque reflue della cantina prima di essere scaricate vengono purificate attraverso un avanzato impianto di depurazione.
Da sempre le pratiche utilizzate negli impianti dei vitigni e nella lavorazione delle vigne, segue e supera i rigidi schemi dell’Agricoltura Biologica che, nel 2018, conclude l’iter intrapreso con l’ottenimento della Certificazione da Agricoltura Biologica secondo gli standard europei e canadesi.

PUREZZA ORGANICA
La ferma volontà, per esigenze di benessere fisico della proprietà, è quella di produrre un vino dove dentro non ci sia nient’altro che quanto previsto dal processo naturale di vinificazione.
La purezza organica dei vini della Domodimonti viene accompagnata dalla cura dell’uomo in tutte le fasi di potatura e di raccolta delle uve, che vengono eseguite a mano seguendo i ritmi della natura. Nel caso delle uve a bacca bianca appena vendemmiate, per garantire in maniera naturale la conservazione del maggior numero di componenti aromatiche, vengono effettuati dei trattamenti criogenici a temperatura controllata. Un processo naturale che ci permette di rispettare il frutto mantenendone intatte le qualità uniche.

INNOVAZIONE
Se tutte le operazioni in vigna le conduciamo manualmente, il restante processo produttivo in cantina è garantito non solo dall’attento controllo degli standard del nostro enotecnico, ma da impianti di altissima qualità per lo stoccaggio e la maturazione dei mosti. Una linea di stoccaggio e rimestaggio dei mosti è interamente dedicata al nostro Petit Verdot. La pulizia generale di qualsiasi ambiente di lavoro è un indispensabile fattore qualitativo e il controllo costante di temperature e umidità, viene gestito automaticamente attraverso avanzate centraline collegate agli impianti. La catena di imbottigliamento ed etichettatura ci permette di imbottigliare in autonomia circa 3 mila bottiglie l’ora in tutta sicurezza in un ambiente sottovuoto e in atmosfera modificata per garantire integrità biologica al vino imbottigliato.

Perché Domodimonti

Nonostante i continui attestati di stima da parte dei nostri clienti, i continui riconoscimenti tra gli addetti di settore e nonostante le menzioni nelle guide o i premi raggiunti, prima di tutto ci piace dire perché scegliere le Marche. Questa è una regione ancora capace di crescere e valorizzare in maniera costante la ricchezza che la natura le ha donato e che gli uomini hanno saputo conservare. Domodimonti è una conseguenza di tutto questo. Noi abbiamo come obiettivo quello di rimanere fedeli a questa terra, producendo vini autentici nel pieno rispetto dell’ambiente e delle sue caratteristiche. Per permettere ai nostri clienti e a chiunque si trovi a passare tra queste terre, di goderne pienamente, organizziamo degustazioni in vigna e abbiamo realizzato una piccola foresteria da 7 camere, con una piscina a sfioro che immersa nel verde guarda il mare all’orizzonte.

Together Insieme Enseamble
VINO SPUMANTE – Passerina Brut
Allevata con sistema Guyot su suolo argilloso/calcareo con esposizione a sud, a circa 200mt di altitudine sul livello del mare, viene vendemmiata di solito a inizio settembre con una densità di impianto di 3300 ceppi/ha. Ha una resa media di 2,5 Kg per ceppo e viene fermentata in acciaio per poi passare all’affinamento in bottiglia “sul lies” per quattro mesi. Infine viene effettuata una seconda fermentazione in autoclave per un mese. All’occhio ha un perlage fine ed elegante di un giallo chiaro dai riflessi verdognoli, al naso restituisce sentori di fiori bianchi, di agrumi e di mela, mentre al palato risulta armonico, gradevolmente fresco e di buona persistenza.

Déjà V
OFFIDA DOCG – Passerina
Allevata con sistema Guyot su suolo argilloso/calcareo con esposizione a sud, a circa 200mt di altitudine sul livello del mare, viene vendemmiata di solito nella seconda metà di settembre con una densità di impianto di 3300 ceppi/ha. Ha una resa media di 2,5 Kg per ceppo e viene fermentata in acciaio per poi passare all’affinamento in bottiglia “sul lies” per quattro mesi. All’occhio è di un giallo chiaro dai riflessi verdognoli, al naso restituisce sentori di fiori bianchi, di agrumi e di mela, mentre al palato risulta gradevolmente fresco e sapido con un finale asciutto e persistente.

LiCoste
OFFIDA DOCG – Pecorino
Allevata con sistema Guyot su suolo argilloso/calcareo con esposizione a sud, a circa 200mt di altitudine sul livello del mare, viene vendemmiata di solito a inizio settembre con una densità di impianto di 4000 ceppi/ha. Ha una resa media di 2 Kg per ceppo e viene fermentata in acciaio con un breve passaggio in barrique, per poi passare all’affinamento in bottiglia “sul lies” per sei mesi. All’occhio è di un giallo chiaro dai riflessi verdognoli, al naso restituisce sentori di frutta esotica, agrumi, pesca, miele e nocciola, mentre al palato risulta molto elegante, con buone acidità e sapidità, dal finale morbido, persistente ed equilibrato.

iAM
MARCHE ROSSO IGT – Merlot, Petit Verdot, Montepulciano
Allevati con cordone speronato su suolo argilloso/calcareo con esposizione a sud, a circa 200mt di altitudine sul livello del mare, vengono vendemmiati di solito tra inizio settembre (Merlot) e ottobre (Montepulciano, Petit Verdot) con una densità di impianto di 4000 ceppi/ha. Ha una resa media di 2 Kg per ceppo e viene fermentato in acciaio per poi passare a una maturazione in legno grande e tonneaux per sei mesi. All’occhio è di un rosso rubino dai riflessi violacei, al naso restituisce sentori di rosa, frutti di bosco, prugna matura e cuoio, mentre al palato risulta di medio corpo con buone acidità e sapidità, persistente nel finale con gradevole astringenza.

Il Messia
MARCHE IGT – Merlot, Montepulciano
Allevati con cordone speronato su suolo argilloso/calcareo con esposizione a sud, a circa 200mt di altitudine sul livello del mare, vengono vendemmiati di solito tra inizio settembre (Merlot) e metà ottobre (Montepulciano) con una densità di impianto di 4000 ceppi/ha. Ha una resa media di 1,8 Kg per ceppo e viene fermentato in acciaio per poi passare a un élevage in barriques per dodici mesi e altri dodici di affinamento in bottiglia. All’occhio è di un rosso scuro dai riflessi violacei, al naso restituisce sentori di confettura rossa, prugna secca, caffè e tabacco, mentre al palato risulta intenso con buone acidità e sapidità, persistente con un finale morbido e avvolgente.

Solo per Te
MARCHE IGT – Montepulciano
Allevato con cordone speronato su suolo argilloso/calcareo con esposizione a sud, a circa 200mt di altitudine sul livello del mare, viene vendemmiato di solito nella seconda metà di ottobre con una densità di impianto di 3/4000 ceppi/ha. Ha una resa media di 1,5 Kg per ceppo e viene fermentato in acciaio per poi passare a un élevage in barriques per dodici mesi e altri dodici di affinamento in bottiglia. All’occhio è di un rosso rubino dai riflessi violacei, al naso restituisce sentori di confettura rossa, prugna secca, cuoio, caffè e tabacco, mentre al palato risulta intenso con buone acidità e sapidità, persistente con un finale elegante.

Passione e Visione
MARCHE IGT – Petit Verdot
Allevato con cordone speronato su suolo argilloso/calcareo con esposizione a sud, a circa 200mt di altitudine sul livello del mare, viene vendemmiato di solito nella seconda metà di ottobre con una densità di impianto di 4000 ceppi/ha. Ha una resa media di 1,5 Kg per ceppo e viene fermentato in acciaio, per poi passare a un élevage in barriques per dodici mesi e altri dodici di affinamento in bottiglia. All’occhio è di un rosso scuro dai riflessi violacei, al naso restituisce sentori di confettura rossa, amarena, cuoio e tabacco, mentre al palato risulta intenso con buone acidità e sapidità, persistente con un finale avvolgente.

Richieste di rettifica, consigli o inviti? Scrivici a info@radiobottiglia.com. // Rectification requests, advices or invitations? Write us at info@radiobottiglia.com

Gli ultimi da Wine World

Torna Su