Un Blog avvinato

Pinot Nero Dalzocchio 2015

Pinot Nero Dalzocchio. Sembra francese, è trentino

in Wine Notes Di

Oggi voglio consigliare un vino rosso facile, adatto alle situazioni più differenti. Si tratta del Pinot Nero di Dalzocchio.

Un vino che piacerà sicuramente sia ai “normali” amanti del bere bene ma anche agli “enoflippati” super tecnici.

La dritta l’ho captata a mia volta da un super esperto di vino, (non faccio nomi) molto più super di me, che ne aveva parlato di sfuggita durante un podcast, e voglio condividerla con i lettori di Radio Bottiglia.

Il Pinot Nero di Dalzocchio è vino per animi delicati e all’inizio si presenta un po’ timido. Si consiglia dunque di aprire con una o due ore di anticipo in modo da apprezzarlo pienamente. Perché inizialmente potrebbe non convincervi del tutto ma poi vi farà ricredere. 

Il tannino è leggerissimo e la beva davvero piacevole. Il finale lungo, abbastanza persistente.

Vino molto equilibrato. Al naso emergono sentori di frutti di bosco e di erbe. Il palato è molto coerente. Perfetta l’acidità per questa tipologia di vino.

È uno dei pochi Pinot Nero italiani che, per caratteristiche, si avvicina ai “cugini” francesi, se non proprio a quelli della Borgogna.

Vinificazione Pinot Nero Dalzocchio

“La vinificazione avviene con fermentazione spontanea sulle bucce e sui raspi in tini di rovere senza l’aggiunta di lieviti e di enzimi e senza interventi di concentrazione, nel rispetto della tradizione e delle uve. Terminata la fermentazione, il vino viene affinato in fusti di rovere da 228 litri per 18 mesi nelle cantine risalenti alla fine del 1700”, dal sito Dalzocchio.it. Ci tengo a sottolineare la scarsissima presenza di solforosa in bottiglia.

Abbinare il Pinot Nero di Dalzocchio

È un vino molto duttile. Si può abbinare ai primi piatti, ai secondi piatti di carne, come di agnello o di tacchino (al forno), o a un bel tagliere “dolomitico” di speck e formaggi. Ma anche – attenzione – si potrebbe abbinare con i piatti di mare (tipo un guazzetto di gamberi rossi).

Prezzo Pinot Nero Dalzocchio

Una bottiglia annata 2015, comprata in una enoteca online, l’ho pagata 31 euro.

Cantina Dalzocchio

I vigneti, in tutto due ettari, si trovano a 400 metri slm, in una zona ubicata al di sopra di Rovereto, ai piedi delle Dolomiti e a poca distanza dal Lago di Garda.

Indirizzo: Via Vallunga Seconda, 50 – Rovereto (TN).

Commenta

Ritengo il vino la benzina della mia vita. Ho una gattina che si chiama Malvasia. Social: @inthecantine // Email: info@radiobottiglia.com

Gli ultimi da Wine Notes

Torna Su
Inline
Inline