Un Blog avvinato

Rosè Trophy Scalunera Etna Rosato 2018 di Torre Mora a vincere il Rosé Trohpy, nella competizione l’International Wine Challenge

Il rosé italiano batte quello francese

in Rassegna Stampa Di

Se in Italia il vino rosato fa un po’ fatica, deve ancora trovare la propria strada da un punto di vista commerciale, all’estero invece vende e conquista anche dei premi. Non solo, per la prima volta riesce anche a battere i competitor d’oltralpe, leader nella categoria con i rosati della Provenza. La notizia piovuta dal cielo, così come una nevicata di inizio maggio, è la vittoria di Scalunera Etna Rosato 2018 di Torre Mora a vincere il Rosé Trohpy, nella competizione l’International Wine Challenge.

L’azienda siciliana che si trova a Lingualossa sulle pendici dell’Etna è stata acquisita nel 2017 dalle Tenute Piccini di Castellina in Chianti. Piccini, che nel 2018 ha prodotto 16 milioni di bottiglie per un giro d’affari di 64 milioni di euro, si è aggiudicata anche un premio nella categoria Chianti con il Poggio Cheto Gran Selezione Chianti Classico. La Toscana ha ottenuto altre 2 medaglie per il SummuS 2015 di Banfi e per il Vin Santo Riserva 2011 Tenuta Di Capezzana che ha vinto l’Italian Sweet Wine Trophy.

Miglior vino rosso italiano è lo Schioppettino Rosso Friuli Colli Orientali del 2015 di Vigna Traverso che ha battuto i classici piemontesi e toscani, per il bianco il vincitore nazionale è il Vermentino Numero Chiuso 2015 delle Cantine Lvnae premiato anche nella categoria vermentino. Il 1757 Vermouth Di Torino Rosso del gruppo Campari ha conquistato il Vermouth Trophy. Il successo per Torre Mora e le altre realtà del settore vitivinicolo è stato svelato il 9 maggio all’IWC il concorso londinese tra i più importanti a livello mondiale, con oltre 10mila campioni in degustazione e giunto alla sua 36° edizione. Per la prima volta premiato anche un vino cinese il Cabernet Sauvignon Five Star del 2016 della più grande azienda vinicola la China Great Wall Wine (nella provincia di Hebei) che è stato selezionato come migliore vino del Paese.

Il concorso

Il concorso valuta ogni vino alla cieca e li valuta in maniera molto rigorosa per tipologia, regione e annata. Qui i giudici non sono specializzati: tutti degustano tutto. Ogni vino che si aggiudica una medaglia viene degustato dalle 3 alle 7 volte da un minimo di 12 giudici diversi, tra cui alcuni Master of Wine. I premi comprendono medaglie (oro, argento, bronzo) e “Commended” (medaglie d’onore).

La premiazione a luglio a Londra

L’IWC Awards Dinner si terrà a Londra il 9 luglio. Durante questo evento esclusivo – spesso soprannominato “gli Oscar del mondo del vino” – vengono proclamati anche i risultati del Champion Trophy, del Merchant of the Year Awards e del Winemaker of the Year Awards.

Per la lista completa dei vincitori consultare il sito

[Fonte articolo: Il Sole 24 Ore]

Commenta

Richieste di rettifica, consigli o inviti? Scrivici a info@radiobottiglia.com. // Rectification requests, advices or invitations? Write us at info@radiobottiglia.com

Gli ultimi da Rassegna Stampa

Torna Su
Inline
Inline