Un Blog avvinato

Cantine D'Italia 2020 Go Wine

Go Wine presenta Cantine d’Italia 2020 a Milano

in Eventi Di
Sarà presentata Martedì 3 Dicembre la nuova edizione della guida Go Wine  Cantine d’Italia 2020. Una selezione secondo il metodo “che la visita valga un viaggio”, come recita la nuova copertina di quest’anno. All’interno della guida sarà possibile consultare 687 le cantine selezionate, oltre alle altre 79 inserite nella speciale rubrica “da conoscere” al termine di ogni regione. Invece sono 230 le “Impronte d’eccellenza” per l’enoturismo, oltre 4.300 i vini segnalati, 1.600 gli indirizzi utili per mangiare e dormire.  Un ottimo strumento per tutti i winelover che amano spostarsi in giro per l’Italia sempre alla scoperta di nuove cantine. Oppure anche solo un buon mezzo per scegliere il vino giusto da comprare per una cena. Cantine d’Italia 2020 privilegia il tema del racconto per condurre il lettore a conoscere meglio cosa si cela dietro un calice di vino: storie di uomini e donne del vino, storie di famiglie italiane innamorate della loro terra, investimenti lungimiranti da parte di uomini che hanno deciso di dedicare parte della loro vita a favore di un’idea di vino. Le cantine presenti in Guida sono frutto di una selezione che tiene conto di più fattori che concorrono a formare la valutazione: il sito aziendale e il panorama dei vigneti esistente, le attività legate all’accoglienza, sia per quanto concerne agriturismo/ristorazione ecc… sia per la disponibilità a promuovere in cantina iniziative culturali, manifestazioni. E poi il vino, per considerare la storia, la qualità, la personalità della produzione enologica, con un occhio di riguardo anche all’eventuale versatilità, ampiezza e affidabilità della gamma. Le “Impronte Go Wine”: è il massimo riconoscimento attribuito dalla Guida. Rappresentano l’eccellenza nel campo dell’enoturismo nazionale e costituiscono una sorta di segno ideale che Go Wine assegna alle cantine che hanno conseguito un alto punteggio nella valutazione complessiva su sito, accoglienza e profilo produttivo.

Di ogni cantina viene segnalato il Vino Top e un repertorio di vini da conoscere, con curiosità e riferimenti per meglio comprendere il panorama produttivo dell’azienda, avere notizia sulle ultime etichette uscite in produzione. 

Sappiamo che non tutte le cantine italiane sono aperte la domenica. Per questo motivo anche in questa edizione troviamo il  fattore “D”. D come domenica, un simbolo inserito a fianco di quelle cantine che manifestano disponibilità all’apertura della cantina nel giorno festivo, sempre o tramite appuntamento. 

La presentazione sarà all’Hotel Michelangelo di Milano.

Fra gli ospiti dell’evento i tre personaggi che firmano con uno scritto un intervento in apertura della Guida: si tratta di Adua Villa (giornalista, Globetrotter gourmet), Gianni Fabrizio (Gambero Rosso), Bruno Gambacorta (Tg2 Eat Parade). Converseranno con Massimo Corrado presidente dell’associazione Go Wine, che cura la redazione del volume, mentre a moderare i lavori sarà il giornalista Antonio Paolini (Gambero Rosso).

Sono 16 le Cantine che raggiungono il vertice delle “Tre Impronte Go Wine”:

Badia a Coltibuono (Toscana); Bellavista (Lombardia); Ca’ del Bosco (Lombardia); Capezzana (Toscana); Castello di Modanella (Toscana); Castello di Verduno (Piemonte); Castello Vicchiomaggio (Toscana); Ceretto (Piemonte); Donnafugata (Sicilia); Ferrari (Trentino); Florio (Sicilia); Fontanafredda (Piemonte); Lungarotti (Umbria); Malvirà (Piemonte); Masciarelli (Abruzzo); Planeta (Sicilia).

La Guida assegna inoltre alcuni “Premi Speciali”. Nell’edizione 2020 sono in totale sette: si rivolgono a Resort e Tavole aziendali d’eccellenza, vini “storici” e “autoctoni”, EnoArchitetture.

I protagonisti premiati dalla guida:

Premio “Alto Confort” per il Relais aziendale dell’anno:

Mormoraia (San Gimignano, Toscana);

Premio “Cantine Golose” per la Tavola aziendale dell’anno:

Ristorante Cascina Capuzza Podere Selva Capuzza (Desenzano del Garda, Lombardia);

Premio “Cantine Meravigliose” per l’EnoArchitettura dell’anno:

Les Crêtes (Aymaville, Valle d’Aosta);

Premio Enocultura:

Bottega del Vino Dogliani Docg (Dogliani, Piemonte);

Premio “Autoctono si nasce”:

Aglianico del Vùlture La Firma, Cantine del Notaio (Rionero in Vùlture, Basilicata);

Premio “Buono…non lo conoscevo!”:

Marmilla Igt Rosso Bovale, Su’ Entu (Sanluri, Sardegna);

Premio “Vini Storici d’Italia”:

Barbarossa Riserva Vigna del Dosso, Fattoria Paradiso (Bertinoro, Emilia Romagna).

Presentazione Guida | Info in breve

Dove e quando

Milano, martedì 3 dicembre 2019

Hotel Michelangelo – Piazza Luigi di Savoia, 6

ore 17.30: presentazione della Guida e assegnazione dei Premi Speciali

Intervengono: Massimo Corrado, Presidente Go Wine; Adua Villa, Gianni Fabrizio, Bruno Gambacorta, modera Antonio Paolini.

ore 19.00-22.00: degustazione in esclusiva dei Vini Top di tutte le Cantine dell’Impronta Go Wine, aperta a giornalisti, operatori ed enoappassionati previo accredito presso gli uffici di Go Wine

Commenta

Richieste di rettifica, consigli o inviti? Scrivici a info@radiobottiglia.com. // Rectification requests, advices or invitations? Write us at info@radiobottiglia.com

Gli ultimi da Eventi

Torna Su
Inline
Inline